Il Comune>Ottobre

COLDIRETTI: A SERRAMAZZONI (MODENA), AGRICOLTURA E CUCINA INSIEME PER LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO

La valorizzazione del territorio e delle sue produzioni agricole, esaltate dai piatti della cucina locale, sono l’obiettivo della manifestazione “La tipicità del territorio nella formazione dei giovani imprenditori” in programma a Serramazzoni sabato 25 ottobre, in piazza Torquato Tasso a partire dalle 10,00, organizzata da Coldiretti di Modena e Campagna Amica con il patrocinio del Comune di Serramazzoni e la collaborazione dello IAL, Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni.

 

Il ricco programma di eventi prevede alle 10,30, in piazza Torquato Tasso 6, la conferenza di apertura “La tipicità del territorio nella formazione dei giovani imprenditori”. Al centro della discussione il legame con il territorio e le nuove frontiere dell’imprenditoria agricola caratterizzata dalla presenza di tanti giovani che tornano alla terra dopo esperienze lavorative in altri mondi e, con fantasia e audacia, danno vita a nuove imprese agricole.  Interverranno: il Sindaco di Serramazzoni, Roberto Rubbiani; il presidente Coldiretti Modena, Francesco Vincenzi; l’assessore all’Agricoltura e Turismo del Comune di Serramazzoni, Mariachiara Venturelli; il Consigliere delegato alla Formazione Professionale e Politiche Giovanili Comune di Serramazzoni, Marzia Cipriano; il direttore della Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni,Giuseppe Schipano; la consigliera regionale, Luciana Serri; il presidente di Modena a Tavola,  Luca Marchini  e il titolare dlla Caffetteria e Pasticceria AmoreFantasia di Serramazzoni, Fabio Reggianini.

 

La conferenza sarà preceduta dall’apertura degli stand enogastronomici del Mercato di Campagna Amica, dove i produttori agricoli modenesi omaggeranno tutti i visitatori proponendo una vetrina delle loro tipicità: dal vino di Villa Boni di Pazzano, all’Aceto Balsamico dell’Acetaia Leonardi, dal Parmigiano Reggiano del Caseificio Pelloni di San Dalmazio, al miele dell’apicoltura Manelli di Ricco’, fino alle pere dell’azienda agricola di Spilamberto. Le mani sapienti degli allievi dell’Istituto alberghiero, poi, prenderanno i prodotti e li cucineranno facendo sposare le eccellenze della montagna con quelle della pianura osando nuovi abbinamenti, proponendo ricette creative realizzate in loco e offrendo spunti e consigli d’uso. Gli stand saranno allestiti in piazza Tasso fino alle ore 14.00.

Dalle ore 16.00 alle 18.00, infine, gli imprenditori agricoli locali apriranno le porte delle proprie aziende ai cittadini per far conoscere da vicino i processi produttivi.

Proprietà dell'articolo
creato:giovedì 30 ottobre 2014
modificato:giovedì 30 ottobre 2014