Il Comune>Tributi

Novità per agevolazioni IMU per contratti locazione a canone concordato

Il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 16/01/2017 definisce i criteri generali per la realizzazione degli accordi territoriali per la stipula dei contratti di locazione a uso abitativo a canone concordato e prevede, all'art. 1 comma 8, che "le parti contrattuali, nella definizione del canone effettivo, possono essere assistite, a loro richiesta, dalle rispettive organizzazioni della proprietà edilizia e dei conduttori. Gli accordi definiscono, per i contratti non assistiti, le modalità di attestazione, da eseguirsi, sulla base degli elementi oggettivi dichiarati dalle parti contrattuali, a cura e con assunzione di responsabilità, da parte di almeno una organizzazione firmataria dell'accordo, della rispondenza del contenuto economico e normativo del contratto all'accordo stesso, anche con riguardo delle agevolazioni fiscali". 

A seguito di tale Decreto per il Comune di Serramazzoni in data 12/12/2017 sono state stipulate integrazioni agli accordi territoriali tra le associazioni di categoria, depositati il 12/12/2017. 

Per effetto del Decreto e delle integrazioni suddette, per tutti i contratti a canone concordato previsti dalla L. 431/1998 stipulati dal 01/1/2018  si è resa  obbligatoria l'attestazione di conformità da parte di una delle associazioni di categoria proprietari o inquilini firmatari degli accordi territoriali al fine di ottenere le agevolazioni fiscali, sia statali che comunali, come confermato anche con chiarimento del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti in data 06/02/2018. 

Per ottenere le riduzioni del 25% dell’ IMU tutti i contratti a canone concordato stipulati dal 01/01/2018dovranno avere l'attestazione di conformità rilasciata da una delle organizzazioni sindacali firmatarie degli accordi territoriali per il Comune di Serramazzoni.

Il contribuente è tenuto a   dichiarare al Comune il diritto alla suddetta riduzione presentando la dichiarazione IMU  entro la scadenza e ad esibire l’attestazione a dimostrazione della sussistenza dei requisiti per beneficiare dell’agevolazione prevista, qualora l’Ente in occasione di controlli successivi  ne faccia richiesta.

Proprietà dell'articolo
creato:giovedì 19 aprile 2018
modificato:giovedì 19 aprile 2018