Le ofioliti di Pompeano e di Varana Sassi

Nella frazione di Pompeano e nella località di Varana Sassi sono presenti spettacolari e rari ammassi rocciosi, di origine eruttiva, di colore verde scuro. Questi giganteschi speroni isolati, come gli altri che affiorano nel nostro Appennino, scaturirono da effusioni magmatiche avvenute 200 milioni di anni fa lungo una dorsale che si era venuta a formare sul fondale marino di un grande golfo chiamato Tetide, che si trovava dove ora è il mare Ligure.
Trenta milioni di anni fa, la dorsale marina, formata da sabbie, fanghi, limi e prevalentemente da argille, assieme alle ofioliti e serpentine, a seguito della compressione subita dall’avvicinarsi dei continenti africano ed euroasiatico, si deformò e sollevandosi scivolò dal luogo di origine, Tetide, sino a qui, dando così forma ai terreni che ora costituiscono il nostro Appennino.

La Mappa

vai alla mappa

Proprietà dell'articolo
creato:lunedì 13 marzo 2017
modificato:lunedì 13 marzo 2017